Crea sito

1904, a Terni nasce la Federazione Giovanile Repubblicana

repubblicani
Oddo Marinelli

“Io e Aristide Mancinelli, mio compagno di viaggio e di sventura, stiamo rannicchiati, mezzo vestiti, sotto le coltri di un letto dell’Albergo Italia aspettando che l’orologio scocchi l’ora del convegno. Mentre Mancinelli dorme,  io seguo e riseguo con l’occhio i fiorami spennellati sul soffitto da qualche verniciaio disperato per l’abbandono di una modella infedele, tanto sono impossibili”.
E’ un brano del diario di un giovanissimo Oddo Marinelli, esponente storico del Partito Repubblicano italiano. La notte trascorsa all’albergo Italia, che si affacciava sulla piazza allora dedicata a Vittorio Emanuele e che oggi è piazza della Repubblica, è la notte di Natale del 1904. Il giorno dopo, il 26 dicembre, si sarebbe tenuto “Il convengo a Piazza Palestro, nella sede della società Ginnastica Giuseppe Garibaldi.

Quel 26 dicembre del 1904 divenne una data importante per i repubblicani italiani. Quel giorno a Terni fu costituita la Federazione Giovanile Repubblicana. Un avvenimento anche per la città. Sui muri di Terni campeggiavano manifesti della sezione del Pri che salutava “i giovani repubblicani delle federazioni organizzate d’Italia” con cui si esternava la simpatia verso “queste fervide energie promettenti”, compiacendsi “che i lavori di questo primo convegno nazionale si svolgano in questa nostra adorata Terni che fu e deve rimanere repubblicana”.
Oddo Marinelli da Ancona, Peppino Cavallotti da Perugia, e tanti altri giovani provenienti da ogni parte d’Itala e tra questi numerosi erano i ternani: Panfani, D’Argenzio, Lanari, Giammari, Francesco Faustini, Riparbelli, Canzio Moriconi che aprì il convegno portando il saluto della gioventù repubblicana di Terni; poi Paolo Garofoli, studente, che fu nominato primo segretario della Fgr, e Bruto Neri, operaio delle acciaierie.
Cinquecento i congressisti riuniti nella palestra della “Garibaldi”. Poi solo 150 di loro si ritrovarono per la cena di commiato all’albergo Italia.