1921, Todi celebra il ministro Ciuffelli a due mesi dalla morte

Augusto Ciuffelli

Il 6 marzo 1921 a Todi si scopre una lapide commemorativa dedicata ad Augusto Ciuffelli… , Intervennero il ministro Luigi Rossi, il sottosegretario Giovanni Bertini, l’onorevole Romeo Gallenga Stuart e altre autorità. Dopo un incontro in cui presero la parola il sindaco di Todi e l’onorevole Bertini un corteo si è recato davanti alla casa natale di Ciuffelli, dove fu scoperta la lapide commemorativa opera dello scultore Quattrini. Quindi il corteo raggiunse il teatro di Todi dove l’onorevole Bertini tenne il discorso commemorativo.

L’onorevole Ciuffelli era morto, a 64 anni,  da due mesi, il 6 gennaio 1921, a Roma dopo una lunga malattia. Nativo di Massa Martana, era stato assunto nell’amministrazione dello Stato e destinato a Brescia, dove entrò in stretti rapporti con Giuseppe Zanardelli di cui fu stretto collaboratore nel governo; fu successivamente più volte ministro . Fu prefetto di Siena, Cagliari, Ravenna e Verona. Nel 1904 fu eletto deputato nel collegio di Todi. Fu sottosegretario per la Pubblica istruzione nel governo Giolitti, ministro delle Poste nel governo Luzzatti, e ministro dei lavori pubblici nel governo Salandra, In questa veste inaugurò la ferrovia Centrale Umbra.

Dopo la ritirata di Caporetto, in cui morì suo figlio, Ciuffelli fu richiamato al governo dall’onorevole Orlando che gli affidò il dicastero delll’industria, commercio e lavoro.

Dopo essere stato esponente della sinistra zanardelliana, allo sciogliersi di questa Ciuffelli entrò nel gruppo parlamentare della democrazia liberale.