1923, lascia l’anziano marito: uccisa a coltellate

coltellate

Quando avvenne il fatto lei aveva 39 anni, il marito 70. Probabilmente non era stato un matrimonio d’amore quello di Eva, e non dev’essere stato un gran bel campare, come spesso accadeva alle donne un secolo fa. Era infatti il 22 febbraio del 1923 quando la storia di Eva finì in tragedia. La trovarono quel giorno in una zona di aperta campagna dalle parti di Montefalco. L’avevano uccisa con una serie di coltellate e poi lasciata lì. Non c’erano, almeno nell’immediatezza, persone sospettate dell’omicidio. Le indagini erano comunque in corso.

Le notizie riportate dai giornali si limitavano alla supposizione della causa dell’assassinio: “pare che l’uccisa avesse abbandonato il tetto coniugale la sera stessa in cui avvenne il delitto”, si specificava.