Crea sito

1952,Trasimeno: si rovescia la barca annega un muratore

La Tramontana soffiava con raffiche violente quella mattina del 23 maggio 1952 sul lago Trasimeno. E forse proprio la Tramonatana fu la causa per cui una barca si rovesciò. A bordo c’erano cinque muratori che andavano al lavoro. L’incidente avvenne ad una distanza di tre chilometri dalla riva.

Quattro dei cinque muratori riuscirono ad aggrappasi allo scafo rovesciato, il quinto, Ezio Calderini, di 40 anni, non ci riusciva ed andava  a fondo, annegando prima che arrivassero alcuni pescatori i quali, accortisi dell’incidente, intervennero per prestare soccorso. Salvarono i quattro aggrappati alla barca, ma per il quinto non c‘era niente da fare, era somparso nelle acque del lago. Ne fu ritrovata la salma alcune ore dopo.