Crea sito

Affreschi sacrificati per una centralina

Santa Maria Pietrarossa, una chiesa del XIII secolo che fu meta di pellegrinaggi, luogo di acque dalle virtù taumaturgiche e “involucro” di una pietra rossa che secondo la leggenda favoriva la fertilità. Nell’antichità sede di frequentazione assidua e numerosa oggi confinante con una piccola zona industriale e lambita dalla ferrovia. Santa Maria Pietrarossa avrebbe meritato un maggiore rispetto. Distrutta dal passaggio della guerra fu restituita al culto nel 1947, dopo consistenti lavori di restauro. Un intervento massiccio, ma si sono salvati antichi affreschi e qualche altra testimonianza costituita da capitelli o tratti di architravi finemente scolpiti.
Poi è arrivato l’impiantista: sì, un signore che in barba ad ogni rispetto ha piazzato una paio di snodi di cavi elettrici nel luogo ideale. Per le sue esigenze. Le ha piazzate sotto l’antico portico, su un muro che, sì, era affrescato, ma in fonda era tutta “roba vecchia” consunta dagli anni. Ne è venuto fuori un “bellissimo” lavoro con quelle due scatole metalliche grigie di raccordo di una miriade di cavi qualcuno dei quali, poi, nella diramazione che va dalla cassetta grigia al punto in cui serviva, è stato messo sotto traccia. Chiaro, così è più protetto e poi quelle bella cicatrice bianca è un tocco di classe su una parete che ospitava affreschi in parte scoloriti. E sembra che nessuno ci abbia fatto né ci faccia caso. Come non fa caso che dal tetto di coppi, alla vista, spuntano alcune antenne televisive le quali appartengono, sì, a un tetto prospiciente, ma che al visitatore non appaiono di grande bellezza. Dulcis in fundo c’è da vedere anche un bel comignolo color cemento che svetta dalla canonica e che contribuisce a rendere più movimentato lo “skyline”. Santa Maria Pietrarossa si trova in Comune di Trevi, lungo la statale Flaminia ed è segnalata ai turisti in transito che vengono invitati ad una breve sosta per visitarla.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Vedi anche: Pietrarossa, le zitelle trovavano marito