Crea sito

1951, muore cadendo dal treno a Ferro di Cavallo

Un avvenimento tragico dai contorni rimasti oscuri quello verificatosi il tardo pomeriggio del 7 maggio 1951 alle porte di Perugia: un uomo morì cadendo dal treno nel tratto della ferrovia Perugia-Terontola che va dalla stazione di Fontivegge a Ferro di Cavallo.

Ferro di cavallo
La stazione di Perugia

Qualcuno fermò il treno azionando il freno di emergenza. Un viaggiatore era caduto dal treno in corsa. Si trattava di uomo di Corciano di 47 anni, Sergio Speziali. Immediati i soccorsi. Il viaggiatore era ferito gravemente ma ancora vivo perciò si tentò di soccorrerlo. Fu adagiato su una sedile della motrice che riprendeva la corsa verso Corciano. Lì ci si organizzò in un battibaleno per trasferirlo in ospedale, ma tutto fu inutile: l’uomo morì prima che il treno arrivasse alla stazioncina di Corciano.

Oscuro rimanevano però le cause dell’incidente: gli sportelli del treno erano chiuso ermeticamente, fermati da un congegno elettrico che il personale in servizio assicurava fosse in funzione. Sembrava impossibile che Speziali fosse caduto dal finestrino. Gli altri viaggiatori non furono d’aiuto: nessuno aveva visto niente.