Castel Ritaldi, muore bruciato versando petrolio nel lume

Castel Ritaldi

Castel Ritaldi, 19 agosto 1909 – Il petrolio stava per finire ed il lume si sarebbe spento di lì a poco, pensò che non sarebbe accaduto niente se, per vederci mentre versava altro petrolio nello stesso lume, questo non fosse ancora acceso. Invece

Castel Ritaldi
Castel Ritaldi

una grande vampata si scatenò illuminando a giorno la stanza nella vecchia casa di Castel Ritaldi, non lontano da Spoleto, e colpendo l’uomo al viso e addosso. Saverio Trinca, diventò in pochi secondi una torcia umana. Si tentò – Trinca aveva una famiglia numerosa e qualcuno subito intervenne – di spegnere il fuoco, ma il petrolio aveva inzuppato tutti i vestiti di Saverio. Morì così, in maniera atroce a causa di una sbadataggine.