Foligno 1844, atti di intolleranza contro il governo pontificio

Con una lettera al Direttore generale di Polizia dello Stato Pontificio, il 7 aprile 1844 venivano segnalati atti di intolleranza contro il governo. La lettera era un rapporto del comandante della tenenza dei carabinieri di Foligno il quale segnalava la necessità di affiggere di nuovo “un manifesto a stampa in un angolo della via di S.Carlo”. Il manifesto era stato stracciato da qualcuno. Il comandante dei carabinieri specificava anche che esso era intitolato “L’amico della religione”, cominciava con la parola “Sacerdoti!” e finiva con una frase in latino: “Et onus meum leve”.

Con l’occasione il tenente segnalava anche che la notte del 30 marzo erano state udite grida sediziose di “W la libertà, la bandiera bianca rossa e verde”.