Operaio muore alle acciaierie travolto da un carrello

operaio

13 novembre 1940

Alle acciaierie di Terni un operaio di 34 anni perde la vita per un incidente sul lavoro. Forse i ritmi produttivi divenuti serrati al massimo dopo l’entrata in guerra dell’Italia, sicuramente la mancanza di misure di sicurezza adeguate: il motivo precise dell’incidente però non fu accertato. Né fu accertata la dinamica.

L’operaio, Ugo Rossi, nativo di Torre Orsina e abitante a Terni è caduto mentre manovrava un carrello elettrico. O una caduta dall’alto, considerate le gravi ferite che ha riportato, oppure una volta a terra egli è stato travolto dal pesante carrello che stava manovrando.

Ugo Rossi è stato immediatamente soccorso dai compagni di lavoro e trasferito all’ospedale di Terni dove gli veniva riscontrata una grave contusione alla regione lombare con sospetta rottura di un rene.

Acciaierie Terni film Acciaio operaio operai
L’ingresso degli operai alle acciaierie (Fotogramma dal film “Acciaio”

Era necessario un intervento chirurgico d’urgenza, ma il primario Marini non poteva far altro che constatare che il rene era rimasto spappolato.

L’operazione riuscì, ma non fu sufficiente a salvare l’operaio che qualche ora dopo spirò.

®Riproduzione riservata