Ponte Felcino 1909: fucile da caccia esplode nelle mani di due ragazzini, un morto

Ponte Felcino

Per ripararsi dalla pioggia si sono rifugiati sotto una quercia: due ragazzi, a Ponte Felcino, vicino Perigia. Era il 1 settembre del 1909. Un acquazzone estivo.

Avevano un fucile da caccia, i due, Gualtiero Spazzi, 15 anni,  e Mario Gazzi, 13 anni. Per il resto è un mistero. Perché pare che il fucile, chissà per quale motivo, sia esploso. Il più grande dei due, che probabilmente teneva l’arma stretta in mano, rimase ucciso all’istante. L’altro era gravemente ferito al volto e fu ricoverato in condizioni gravissime al’ospedale di Perugia.

Umbria si racconta copertina
L’UMBRIA SI RACCONTA