Crea sito

Terni 1953: giovane dilaniato dallo scoppio di un residuato bellico

Il 19 marzo 1953 un giovane di 21 anni rimase ucciso a Terni dallo scoppio di un residuato bellico. Trovato l’ordigno aveva tentato di aprirlo. L’esplosione uccise all’istante Michele Lenticchia che ne fu dilaniato. Ferita dalle schegge la madre di settant’anni che era non lontano da lui.