Ditelo con i muri

Scritte sui muri. Larviano, Terni

I muri e le scritte, un vecchio male se è possibile scovare messaggi ormai datati. Una volta s’usava il pennello intinto in un secchio di vernice. Oggi le bombolette spray danno una mano a quelli che vanno considerati, nella quasi totalità dei casi, vandali. Certo, trovare un “W COPPI” o un “W LA REPUBLICA” scritto con una sola bi, settant’anni dopo fa quasi tenerezza, ma per il resto si esagera. Si va dai messaggi all’amata alla protesta sociale, dall’indicazione di un’esigenza ad un avvertimento, e a qualche sarcasmo che quantomeno strappa un sorriso ed a volte serve anche a mandare qualche messaggio il cui contenuto può essere condivisibile. Purtroppo è la mancanza di rispetto per certi “media” che hanno altre funzioni e che vanno maggiormente rispettati. E non solo da parte di chi li sfregia con la bomboletta spray.

VAI ALLE IMMAGINI DELLA GALLERY

 

©Umbriasud.com