Crea sito

Fonti del Clitunno, trattore senza freni si ribalta: due feriti

clitunno fonti
Il tempietto sul Clitunno

Il trattore probabilmente non aveva “la stazza”, fattostà che lungo un breve tratto di strada in discesa i freni sono “saltati” forse a causa del peso di sessanta quintali del rimorchio. L’incidente avvenne la mattina del 30 settembre 1950, a Pissignano, nei pressi delle fonti del Clitunno, lungo la discesa che dal Tempietto sul Clitunno conduceva allo stabilimento per le lavorazione delle sanse del consorzio agrario provinciale di Perugia. Il conducente del trattore Amerigo Piccioni, 30 anni, non ce l’ha fatta, alla fine, a tenere in strada il piccolo convoglio. Trattore e rimorchio si sono rovesciati dopo aver abbattuto un muro ed essere precipitati nella scarpata alta sei metri. Né Amerigo, né suo fratello Gregorio, di 36 anni, né un operaio che era con loro, Settimio Scarabottini di 24 anni, tutti e tre di Spoleto, riuscirono a saltare giù dal trattore da cui furono travolti. Fortuna per loro che sono rimasti schiacciati sotto il carico trasportato dal rimorchio, costituito da melma di barbabietole, che stavano trasportando da Foligno alla sede dello stabilimento del consorzio agrario.

Certo non è stata un bella avventura.  Solo Gregorio rimase sotto il trattore, ma lui – a conti fatti -fu il più fortunato di tutti, perché il mezzo agricolo rimase sollevato da un macigno. Gregorio, comunque, riportò qualche contusione alla testa ed alla schiena, ma niente di grave gli dissero all’ospedale dove fu ricoverato insieme al fratello che a sua volta se l’era cavata con una serie di escoriazioni. Illeso Scarabottini-